Segnalando / Uscite Urania Ottobre 2014 + SF d’autunno

Tag

, , , , , ,

Schermata 2014-09-17 a 21.33.17Urania 1611 i capolavori – Angelo Meccanico di Richard Paul Russo 
Dopo l’uscita settembrina di rilievo torniamo mestamente alle ristampe con questo volume di Richard Paul Russo, libro in piena atmosfera fantascienza noir. Ambientato in una San Francisco oscura che la quarta copertina ricorda essere stata lodata da Ursula K. Le Guin, il libro segue le indagini di Tanner, detective protagonista di molte opere di Russo, alle prese con il ritrovamento di alcuni cadaveri incatenati nella baia cittadina, con sulla schiena delle ali tatuate. Si spiega così il titolo originale, Destroying Angel (1992), primo libro della serie di Carlucci (nome di un altro detective, circostanza che abbassa notevolmente le aspettative di vita del sopracitato Tanner).

Continua a leggere

Recensionando / Lucy

Tag

, , , , , , , ,

lucyPer parlarvi di questo film che ha colto di sorpresa il botteghino estivo americano devo scindere l’appassionata di cinema che è in me dall’appassionata di fantascienza, perché queste due parti della sottoscritta sono giunte a conclusioni molto differenti sul nuovo action movie scritto e diretto da Luc Besson.
Nonostante il giudizio della critica sia stato ovunque solo tiepidamente positivo, Lucy è stato al centro del dibattito cinematografico dopo la sorprendente perfomance americana, dove il film francese ha superato senza troppi problemi lo scoglio dei 100 milioni di dollari al botteghino, inducendo parecchie riflessioni nelle major americane e consacrando l’anno 2014 come quello in cui Scarlett Johansson ha smesso di essere l’avvenente coprotagonista che arricchisce un cast con la sua bellezza, diventando l’affidabile attrice capace da sola di sostenere pellicole più o meno riuscite e di farle diventare profittevoli, forse l’unica caratteristica più desiderabile di una figura avvenente all’ombra delle colline losangeline.

Continua a leggere

Recensionando / L’incolore Tazaki Tsukuru e i suoi anni di pellegrinaggio

Tag

, , , , , , ,

Forse non tumurakami1tti sanno che: io non sono esattamente un’entusiasta estimatrice di Haruki Murakami, tanto per dirla con un eufemismo. Tanto che ieri, quando ho chiesto su twitter a quale dei libri in attesa di un post dedicato dovevo dare la priorità, Murakami ha vinto la partita. Questo perché chi mi conosce come lettrice sa che ci sono buone probabilità di veder scorrere del sangue quando comincio a parlare di lui, Haruki Murakami, lo scrittore giapponese vivente (e forse anche non) più famoso, venduto e venerato a livello internazionale.
Forse non tutti sanno che, parte due: ho una discreta conoscenza della letteratura giapponese, dai classici stile Genji Monogatari e compagnia cantante ai contemporanei. Quindi presto o tardi quello che viene pubblicato da noi proveniente dal Sol Levante lo passo in rassegna, pur sapendo che finisce per essere tradotta solo una certa tipologia di romanzo contemporaneo: quello pruriginoso di denuncia e Murakami (massimo Banana Yoshimoto, se proprio). Nonostante la mia profonda irritazione verso lo scrittore giapponese meno giapponese di tutti (o meglio, accuratamente calibrato per proiettare i giapponesi come si vorrebbero in patria e come ci piace immaginarli all’estero), finisco quasi sempre per leggere le sue novità.

Continua a leggere

Recensionando / Colpa delle stelle, il libro e il film

Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , ,

tsios doubleEd eccoci all’appuntamento con lo young adult cinematografico del 2014 (a meno di grosse sorprese da The Maze Runner), figlio di uno dei libri del genere più popolari e meglio venduti di sempre, sostenuto da un vero e proprio movimento che ha consentito di registrare cifre sorprendenti nei primi giorni di programmazione. La voglia di svicolare non mancava, lo ammetto: difficile prendere una posizione chiara e precisa al millimetro quando hai di fronte materiale con tutte le attenuanti generiche del caso: il tema delicato (la malattia e la morte in giovane età, di nuovo), uno scrittore e un regista giovani ma incredibilmente caparbi nel creare un’opera così come se la sono immaginata, un fronte agguerrito di giovani estimatori piuttosto indispettiti dalle critiche ai loro beniamini.
Continua a leggere

Recensionando / Resta anche domani

Tag

, , , , , , , , , , , ,

if I stay locandinaSe c’è un film che partiva con le aspettative raso terra, era proprio questo Resta anche domani, l’ennesima tappa nel viaggio da incubo che si rivela quasi sempre essere l’adattamento cinematografico dei titoli più noti del filone young adult.
Un po’ per sopraggiunto limiti di sopportazione (e da qui a fine anno ne arriveranno almeno un altro paio, di film YA!), un po’ per l’argomento non proprio allegro, un po’ perché il tomo di Gayle Forman da cui è tratto mi è stato descritto come un’autentica zozzeria o comunque qualcosa di davvero penoso, sicuramente per il massacro inferto dalla stampa estera, insomma, non è che morissi dalla voglia (pun intended) di tuffarmi nell’ennesimo film giovanile che affronta la tematica del lutto. E sono a tanto così dal chiedermi cos’hanno di sbagliato i giovani d’oggi, vi avverto.

Continua a leggere

Specialando / Paolo Bacigalupi per non milanesi LIVE

Tag

, ,

paolo bacigalupiCi siamo, siamo pronti, siamo carichi e abbiamo una wifi con cui tenere aggiornati chi non è potuto essere qui all’evento settembrino per i lettori di fantascienza italiani: la conferenza di Paolo Bacigalupi, autore di “The Windup Girl”, portato in Italia con il titolo “La ragazza meccanica” da edizioni multiplayer.
State per leggere *in diretta* il mio report dalla conferenza che Paolo Bacigalupi terrà alla libreria OPEN di Milano tra pochi minuti. Sempre che non mi colga un attacco di fangirlite e vanga allontanata dalla sicurezza, ovvio.

Cominciamo.

Continua a leggere

Specialando / 5 controproposte da Venezia 71

Tag

, , , , , ,

venezia71Si è chiuso oggi il settantunesimo festival del cinema di Venezia e Roy Andersson si è portato a casa un Leone d’Oro per “A pigeon sat on a branch reflecting on existence”. Film che, come il titolo suggerisce, non farà certo il tutto esaurito nelle nostre sale cinematografiche, sempre se e quando uscirà.
Questo 2014 è stato un anno indubbiamente difficile per la kermesse veneziana, che fa ancora i conti con il cambio ai vertici e con il progressivo disinteresse delle major hollywoodiane verso questa tradizionale piattaforma di lancio verso la stagione dei premi. Se per parlare di qualità bisogna aspettare di vedere il materiale (per chi a Venezia non c’è stato serve almeno un annetto) per livello di buzz e hype quest’anno si è rivelato decisamente più dimesso del precedente, tanto da indurmi a disertare l’aggiornamento quotidiano per penuria di notizie.

Continua a leggere

Recensionando / Under the Skin

Tag

, , , , , , , , , ,

under2Recentemente Hollywood è rimasta impressionata dalla capacità di Scarlett Johansson di catalizzare l’attenzione (e gli incassi) anche su progetti minori, la cui unica attrattiva per il grande pubblico è proprio la sua avvenente presenza. Tanto impressionata che i ben informati parlano di un sostanziale via libera per un film dedicato alla Vedova Nera, per dire.
Un esempio calzante di questa influenza (considerata preziosissima da quelle parti) è Under the Skin, l’adattamento di un romanzo di Michel Faber a firma Jonathan Glazer. Non è il romanzo con cui Faber ha sfondato e Glazer ha il suo attivo prove così terribili (cfr. Birth) che si è creato un certo interesse grazie alla presenza dell’attrice, in una versione inedita e forse tra le meno glamour della sua recente carriera.

Continua a leggere

Segnalando / Paolo Bacigalupi a Milano!

Tag

,

paolomi 3Post veloce per segnalarvi un appuntamento davvero imperdibile per gli appassionati di fantascienza italiani: settimana prossima Paolo Bacigalupi, l’autore de “La ragazza meccanica“, una delle firme più note e premiate della SF contemporanea, sarà a Milano per una conferenza con incontro coi lettori!! GYAAAAH!

DOVE? Milano, libreria OPEN, a pochi minuti a piedi dalla stazione della metropolitana Porta Romana (linea gialla). Occhio, si trova al primo piano, quindi guardate in alto.

QUANDO? Martedì 9 settembre 2014, ore 18:30.

PERCHÉ? Penso c’entrino i ragazzi di Multiplayer.it, a cui va la mia eterna gratitudine, senza contare la libreria OPEN, che è anche uno dei pochi posti dove trovare la collana di Zona 42 a Milano.

QUINDI? Spammate come non ci fosse un domani! Io l’ho scoperto per puro caso, altrimenti avrei rischiato di non esserci. Il mondo SF deve sapere, quindi fate girare la voce, anche se non siete di Milano e dintorni.

CI SARAI? Ci sarò, sperando ci sia anche la chance di un autografo *muoio*.

Volete ancora più info? QUI

Recensionando / The Giver, il libro e il film

Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , ,

the giver dIn tutta la faccenda “The Giver” – libro, film, flop al botteghino e codazzo di polemiche annesso e connesso – l’uscita che mi ha stupito di più è quella dell’autrice di un titolo considerato un classico per ragazzi negli Stati Uniti, uno di quei libri che per i compiti delle vacanze o per piacere la maggior parte delle ultime infornate di adolescenti americani ha letto.
Infatti Lois Lowry non solo non si è dissociata dal forte rimaneggiamento del suo scritto originale, ma si è anche spesa in prima persona nella promozione del film, sostenendo che la sceneggiatura attualizzasse e potenziasse il contenuto originale del libro.

Continua a leggere

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 101 follower