Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

18 MAGGIO

2 cannes inside outL’edizione 2015 di Cannes sembra aver fatto un po’ di confusione: com’è che tutti i migliori film dell’annata sono fuori concorso? Oggi c’è stata un’autentica ovazione per Inside Out. Dettaglio rivelatore: dopo Monster & co e Up, Pete Docter è tornato all’ideazione e alla regia e John Lasseter con tanto di camicina hawaiiana era presente sul red carpet.
Il film ha una tematica abbastanza comune: lo sradicamento di un’adolescente dalla città in cui vive per il trasferimento del padre per lavoro. A cambiare è il punto di vista, letteralmente dentro il cervello della ragazza, aka il Centro di Controllo, dove operano le cinque emozioni fondamentali (Gioia, Rabbia, Disgusto, Tristezza e Paura) lavorano per relazionarla al mondo esterno. Difficile avere dubbi, la stampa è concorde: il primo film originale della Pixar in tre anni, il ritorno della Pixar ai livelli qualitativi più alti, un altro trionfo al botteghino con al centro protagoniste femminili?

2 blue ruinSull’altro capo dello spettro e in concorso (anche se aggiunta dell’ultima ora disponibile), ja sorpreso positivamente critica e pubblico di appassionati di genere anche Green Room, il nuovo film horror di Jeremy Saulnier dopo il precursore “colorato” Blue Ruin (presentato a Cannes nel 2013). Ci dobbiamo aspettare un terzo, conclusivo capitolo di una trilogia ideale? Pare di sì.
Ancora una volta violento e sopra le righe, vede la lotta impari ambientata in una foresta tra un gruppo di punkettoni disarmati che hanno insultato degli skin head neo-nazisti capitanati da Patrick Stewart, armati fino ai denti e pronti a vendicarsi. Attenzione: contiene Imogen Poots in modalità Berserk.
A quanto pare a convinto tanti e ha conquistato il pubblico degli amanti del horror, con i suoi toni tra lo humour e il gore puro.

Dal red carpet: tappeto rosso un filo meno strappone del solito oggi con l’arrivo del cast di voci di Inside Out: Amy Poehler e Mindy Kaling, assieme a Eva Longoria, Sienna Miller, Jake Gyllenhaal (avevo detto un filo eh!). Bellissima la foto del Guardian con Eva Longoria e Aishwarya Ray che infrangono insieme la regola che proibisce i selfie.

Annunci