Tag

,

Gardy always pays her debts, certo, magari ci mette quei tre quattro mesi, beninteso, ma quando pensate che io stia fangirlando altrove, ZAC!, ecco che finalmente appare il mio post dedicato ai siti/blog/videi/ibridi non meglio nominabili che ho deciso di raccomandarvi per questo 2015. Una prima lista che, con tutta la dovuta paraculaggine del caso, dovrebbe aprire una serie di Listoni e Classificoni di fine anno, come nella già consolidata tradizione di gerundiopresente.

Dopo mesi e mesi di letture di post similari, mi sono resa conto che, almeno per me, il formato classico non funziona a dovere: troppi link, troppo condensati, anche troppo simili, tanto che finisco per aprirne solo una piccola parte e perdermi un sacco di perle.
Per questo ho deciso di procedere un po’ alla mia maniera e sperimentare, con un obiettivo nella mente, quello di fornire alcuni approdi sicuri a chi apprezza questo blog e le sue tematiche principali.

Vi assicuro che non è la solita sviolinata che ci cantiamo e suoniamo tra noi aggiornatori di blog: semplicemente è una lista con i link ai siti a cui vi dirotto quando mi chiedete qualcosa, perché è dove mi reco anche io in caso di curiosità o difficoltà.

Questi sono i BILF – Blog I Like to Follow, edizione 2015!

bestblog

per i nuovi arrivati: lassù, vedete la scritta ESSENTIALS? Ecco, lì trovate tutti tutte le top ten degli anni passati, più i link ai post più storici o deliranti. Prego.

I MENZIONATORI

Ovvero quelli che mi hanno gentilmente incluso nelle loro, di classifiche. Mi sembra giusto citarveli con il link di ordinanza, primo perché questo post nasce dalla promessa una volta tanto di partecipare anche io a un momento di segnalazione e condivisione sempre importante per i blogger, secondo perché tendono a essere blog decisamente più famosi, frequentati e istituzionali del qui presente. Se quindi state cercando di orientarvi un po’ nel fandom fantascientifico italiano, ad esempio, un luogo sicuro da cui partire è

Schermata 2015-12-23 a 23.32.35

NOCTURNIA
che mi ha incluso per ben due anni di fila nel suo Franken-meme a cui questo post vuole dare finalmente risposta e che gestisce un blog che parla di tutti gli argomenti centrali per la fantascienza italiana e il suo fandom senza gli eccessi e le isterie del suddetto. Recentemente è stato linkato da SF Signal, uno dei siti più importanti al mondo (vincitore di premio Hugo!) per una delle sue innumerevoli interviste ad autori internazionali stranoti ma purtroppo spesso inarrivabili per chi non legge in lingua inglese. Che a fare la recensioncina siamo capaci tutti, invece lui si fa uno sbattito incredibile per restituire un’impressione, un ritratto degli scrittori di culto della SFF.
Per dire che, a differenza di queste pagine, c’è grande serietà e competenza. Quest’anno ho avuto modo di constatare più e più volte che dietro un bravo blogger si nasconde quasi sempre un gran gentleman, ed è questo il caso.
Consigliato a chi: cerca di orientarsi nel labirintico mondo della fantascienza contemporanea scritta da italiani.

Schermata 2015-12-23 a 23.59.52

IL DIARIO DI MURASAKI
Io Murasaki me la immagino come una di quelle professoresse eroine nelle classi più problematiche in certi film francesi ambientati nelle scuole di periferia. Mi è ancora impossibile comprendere come una blogger così gentile, posata e lieve che parla con tanta passione e arguzia della sua vita tra i banchi di scuola possa leggere con profitto questo blog, ma da quando mi ha linkato ricevo giornalmente una marea di traffico dalle sue pagine. Immagino che i suoi lettori vengano tratti in inganno dal titolo grammaticale del blog e, una volta capitatici, scappino via urlando dopo tre righe.
Consigliato a chi: sia pronto ad affezionarsi alle vicende di un’insegnante stretta tra i disagi adolescenziali della sua classe e il bacchettonismo assurdo di certi suoi colleghi. Una sorta di Alberto Angela che ti guida tra i costumi sociali delle scuola italiana di oggi.

Siccome sono un pessimo essere umano, non mi sono salvata tutti gli altri che quest’anno mi hanno nominata. I suddetti, se stanno leggendo, sono pregati di venire a farmi un mazzo così. Ci tengo a linkarvi, perciò datemi una voce e sarete prontamente inclusi. 

LETTORI

Ovvero un paio di blog che ci viene qui in cerca di recensioni e aggiornamenti su Urania e affini non può ignorare.

Schermata 2015-12-24 a 00.12.53

IGUANA BLOG
Tirata d’orecchie cosmica perché da quando uno degli appassionati italiani più attivi e saggi si è digievoluto in editore, non può e non riesce più ad aggiornare come un tempo. Poco male: anche solo recuperando i post con il meglio delle sue letture di fine anno, avrete segnalazioni interessanti da vagliare per mesi e mesi. Ancor prima di conoscerlo ho sempre apprezzato i suoi punti di vista e la maturità che lo porta a leggere un ventaglio vastissimo di autori (e autrici, vivaddio!), senza pregiudizi.
Consigliato a chi: le sue segnalazioni SFF le va a scovare sui siti in inglese, disperando che esista un blog italiano con una posizione più matura e critica dell’uraniofilo tipo. Leggete e ricredetevi.

Schermata 2015-12-24 a 00.16.12

THE OMEGA OUTPOST
Non importa che letteratura di genere vi piaccia: Oedipa Drake ha già letto i libri che amate, odiate e soprattutto quelli che vorreste leggere ma non avete ancora avuto il tempo di. E se per sbaglio ne avete letto uno prima di lei e il vostro commento la incuriosisce, tempo due settimane e vi ha già raggiunti. Avete presente tutti quei titoli che attendete invano che io legga e recensisca? Lei lo ha già fatto e inoltre, essendo sintetica e concisa in modi a me sconosciuti, rende la lettura del suo blog un piacere continuo e mai dispendioso in termini di tempo.
Rispetto ai blog che vi ho appena citato, che sono abbastanza ovvi, questo qui è ingiustamente poco citato nei ritrovi “bene” SFF. Una tendenza che va assolutamente invertita.
Consigliato a chi: non ne può più dei capolavori, vuole sapere cosa sta succedendo, adesso, nella scena SFF, ma non solo. Se inoltre leggete con interesse questo blog perché i vostri gusti si avvicinano più ai miei rispetto che a quelli di siti più istituzionali, qui cadrete sempre in piedi.

CINEFILI

Schermata 2015-12-24 a 00.26.12

SCOTT MENDELSON
Editorialista di The Ticket Booth su Forbes, è tipo il mio critico cinematografico di riferimento, nonostante in realtà più che recensire parli di cinema davvero a 360°, con analisi settimanali del box office americano e frequentissimi approfondimenti sul femminismo e Hollywood e su quanto gli faccia schifo John Carter, ribadendomelo pure su Twitter.

//platform.twitter.com/widgets.js

Eppure non mi perdo un suo articolo. Capite quindi quanto sia interessante e imprescindibile per me la sua opinione, nonostante siamo molto, molto spesso in disaccordo. Forse non l’avete ancora notato, ma piace da morire anche a voi: quando su Facebook linkai questa sua potente riflessione sullo scandalo di Jennifer Lawrence, fu di gran lunga il post più cliccato del mese.
Consigliato a chi: vuole capire come funziona l’industria economica alle spalle di Hollywood, senza perdere il gusto della magia del cinema.

Schermata 2015-12-24 a 00.36.32

EVERY FRAME A PAITING 

Il canale Youtube di cinema da seguire, su tutti. Non solo perché produce tra i più bei pezzi documentaristici in forma breve dedicati a generi, tecniche, registi innovatori a livelli mai visti (perché Tony Zhou è innanzitutto un grandissimo ricercatore e montatore) ma perché il livello di cura di ogni singolo video sul suo canale è tale da renderlo cinema e arte anch’esso.
Data la mole di lavoro e ricerca dietro a ogni pezzo gli aggiornamenti sono abbastanza infrequenti, ma da solo vale la pena lo sbattimento una mail su gmail e iscriversi a Youtube. Non so davvero quale suo video linkarvi, perché sono tutti assolutamente fantastici. Dovete vederli, tutti. Sono in inglese, ma in buona parte sottotitolati, quindi non avete scuse. Fidatevi, cliccate su questo maledetto video che ho prescelto e dategli diciamo, 20 secondi? Mi ringraziate dopo.


Consigliato a chi: ama il cinema e chi fa cinema, a grande livello.

GLI YOUTUBERS

Se state pensando che è roba da appassionate di make up e bimbiminkia che fanno i comici, complimenti, avete appena chiarito la vostra età anagrafica: ci piace immaginare al futuro ma non gli apparteniamo, non quando persino queste categorie che snobbiamo con altezzosità hanno capito la potenzialità di una piattaforma tanto pervasiva e la sfruttano mentre noi stiamo ancora ad aggiornare i nostri forum con una grafica che manco nei gloriosi tempi di iRC.
Se invece il vostro problema è trovare un punto di riferimento più age appropriate e vicino ai vostri interessi, lasciate che vi consigli un paio di canali assolutamente strepitosi che ho seguito con grandissimo trasporto durante l’anno:

Schermata 2015-12-24 a 00.53.04

SFF 180
Non credo nessuno sia sorpreso, dato che lo linko a ogni piè sospinto. Passo le mie giornate a disperarmi perché l’aspetto non conforme alla fotogenia richiesta per sfondare su Youtube ostacola l’ascesa di quello che ad oggi è il miglior canale per chi è interessato a fantascienza e fantasy di stampo letterario. Peccato davvero, perché ormai ho creato una sorta di fanclub di adoratrici di Thomas, sempre così posato, arguto, ironico: arrivi sul canale per sapere delle novità SFF e ci rimani anche per goderti i suoi commenti. Il fatto che viva ad Austin (dove abita anche Taylor Kitsch, per chi non lo sapesse) la rende in automatico una delle città statunitensi in cui vorrei precipitarmi ora.
Ovviamente sono video in lingua inglese, ma le recensioni hanno sempre una controparte scritta sul suo blog decennale (apparso anche nei blurb della Orbit e dI Tor) e inoltre è un ottimo punto di partenza per farsi l’orecchio: linguaggio semplice, tono pacato, dizione molto chiara (fa il documentarista) e aggiornamenti piuttosto contenuti (6 video di 5 minuti massimo al mese). Uno sforzo che potete affrontare.

La presentazione di SFF180
Consigliato a chi: segue gerundiopresente per il post mensile su Urania. SFF180 presenta settimanalmente le novità più importanti del panorama SFF attuale e riceve un numero di copie da recensire tale da essere sicuri di intercettare anche ciò che vi interessa.

Schermata 2015-12-24 a 00.58.05

BOOKS AND PIECES

Una delle booktubers più innovative e catalizzatrici che ho il piacere di seguire, dentro e fuori il genere SFF. Ad ogni Hello lovely humans con cui esordisce nei suoi video non faccio che pensare a quanto sia una persona e una lettrice brillante, capace di veicolare con grande estro e in maniera travolgente la sua notevole esperienza di lettura, senza contare che è piuttosto incline improvvisi cambi di scena e d’abito. Ad oggi è l’unica ad aver tentato di sintetizzare la storia della fantascienza letteraria in una serie di video in maniera efficace, esilarante e mai superficiale, in cui anche l’appassionato può trovare informazioni sorprendenti. E la serie sui mestieri del mondo del libro? No davvero: seguitela, amatela. Il suo unico vero difetto è che parla a una velocità spaventosa, almeno per chi non è abituato a seguire discorsi in inglese.

Consigliato a chi: vorrei dire che è la versione migliore della sottoscritta, ma sarebbe insultante nei suoi confronti e iperbolistico nei miei.

MAGAZINE

Schermata 2015-12-24 a 01.11.41

PLAYERS 
Ci scrivo pure io e forse è questo l’unico limite di un sito che è la versione più nerd, giocosamente pop e meno altezzosa di grandi classici quali Rivista Studio, a cui non ha da invidiare nemmeno una grafica chichettosissima. Pur presentando tutte le recensioni videolutiche-cinefile-televisive del caso, è negli articoli di approfondimento o speciali che dà il meglio di sé e propone spunti piuttosto interessanti. Inoltre raggruppa almeno due delle mie firme preferite da tempo immemore della blogosfera italiana ed è seguita da quelli che piacciono alla gente che piace. Purtroppo, pare che ne faccia parte pure io.
Consigliato a chi: alle menti sveglie e affamate: mai disclaimer fu più chiarificatore.
Schermata 2015-12-24 a 01.13.18

SOFT REVOLUTION 
Per moltissimo tempo è stato per me il sito con gli articoli sulle lesbiche, vai a capire perché. Ora, ogni volta che qualcuno mi dice che dovrei darmi una calmata (o la versione del fandom fantascientifico italiano “questa è da TSO”) penso che devo essere davvero strafiga, se corrispondo alla descrizione del lettore tipo di Soft Revolution, il sito che fa approdare l’internet italico nel nuovo millennio, affrontano le tematiche più disparate (dallo stirare alla recensione delle canzoni più frangetta mai sentite) con un approccio aggiornato al nuovo millennio.
Un sito scritto da grandi ragazze che farebbero bene leggere soprattutto ai ragazzi: nessuno vuole dare lezioni qui, ma mostrarvi quello che una società tanto chiusa vi preclude in nome di un’etichetta. Senza troppe ramanzine, promesso. Inoltre ci sono una marea di illustrazioni, perché è Bene, e segnalazioni di cose che nel resto dell’internet vi verranno segnalate come imperdibili circa due anni dopo (lo dico per esperienza).
Esempio di poche ore fa: quando il Corriere della Sera pubblica una classifica delle migliori letture del 2015 che manco la proloco locale e ci viene da piangere, Soft Revolution se ne esce con questo fantastico pezzo che quasi ci fa dire grazie Corriere, che con le tue scemenze hai fornito l’incipit per una riflessione così perfetta.

Perché gli italiani non leggono le scrittrici? di Cecilia Manfredi

Consigliato a chi: ha pensato almeno una volta nella vita che dovrei darmi una calmata. Probabilmente avete anche ragione, ma lasciate che vi spieghi il perché.

LE VIE DEL FANDOM

Non avrete pensato davvero di averla scampata eh? Suvvia, siamo su gerundiopresente, l’essenza di questo blog è il fangirlismo, e un certo tipo di lettori esige che io risponda alle loro esigenze (lettori che io amo ed esorto a gridare a gran voce che loro shippano tutto e tutti, urrà!). Incidentamente, vi sto per consigliare due approdi fantastici per tutti:

Schermata 2015-12-24 a 01.28.19

FANDOMICAMENTE
Quando sono in crisi perché non riesco a spiegare un concetto da fangirl in maniera che una persona normale possa comprendere i miei FEELS da tumbleriana, corro su Fandomicamente. Questo sito è incredibile per la qualità che esprime nello sguardo critico su come il fandom impatti sul nostro modo di percepire la realtà e consumare i prodotti culturali. Più di una volta ho scoperto con enorme sollievo che quel sentimento che provavo non solo aveva un nome e una definizione, ma che c’era uno studio accademico molto interessante a riguardo.
Magari state pensando che questi argomenti non vi riguardano. Ecco, provate un po’ a leggere questo pezzo:

In definitiva, cosa è uno spoiler? di Lamoa

Consigliato a chi: è vicino alle soglie di una grande, terrorizzante epifania: nel 2015 tutto è fandom. Influenza la vita di tutti, anche la tua. Affronta questa realtà in modo consapevole.

Schermata 2015-12-24 a 01.42.02

TEGAMINI
Meglio dei video coi gatti, recitata la testata del suo blog ed è vero: ha lo stesso potere ipnotizzante degli animali buffi che adora ed è un attimo e sei schiavo della mia epopea italiana preferita, composta da lei, AmoredelCuore (il marito) e Ottone, il gatto pancione di nobil aspetto. La seguo sul blog, sul canale Youtube, su Instagram e Twitter, perché sotto la patina di puccioserie e frilovezze nonsense (assolutamente adorabili, beninteso) si cela una assoluta padronanza del mezzo, quella capace di farti leggere e vedere qualunque cosa. Qualunque. Trend setter nell’anima, è il mio case study preferito e argomento di dibattito persino con mia madre, anch’essa stalker di casa Tegamini.
Consigliato a chi: non ha provato dal vivo l’effetto ipnotico di una personalità assolutamente irresistibile, amplificata da un mix letale con gentilezza e ironia. Purtroppo funziona anche sul web, perciò siete spacciati.

 

Annunci