Tag

, , , , , , , , , , , , ,

8 LESBIAN DRAMA NEEDED

Moh basta gay per l’amor del cielo, bastaaaa! Largo alle lesbiche!
L’ottava posizione viene condivisa da due film autoriali che si dichiarano fieramente come:
freakingleasbians

Il primo è ovviamente Carol, perché raga, Carol, punto e basta. Nonostante il film sia tutt’altro che perfetto (e Cate Blanchett mi abbia tutt’altro che convinto) non sono ancora riuscita a leggere il romanzo dal devasto emotivo che mi ha procurato quel film.

Ci credo che le lesbiche si lamentano sempre del fatto che se incluse in un film sia solo per andarci giù pesante con il queer angst drama.
Tu parti bene, preparato, sai che tenteranno di accoltellarti emotivamente, ma lo sai e quindi, beh, come possono fregarti?
crazytrapidontcare

Insomma, guardi il faccino innocente di Rooney Mara e sai già che soffrirà come un cane e quindi bon, sarai distaccata e fredda come la più insensibile delle persone…tipo quelli che gli fai vedere un season finale Hannibal e ti dicono “mah non è che mi sia commosso” (mostri!).

Non mi freghi Carol.
theresecarol
Tutto bene, sono felice, persino sorrido!

carol3
Esatto, vai così Carol!

carolspalle
Rooney, non farti fregare! Quella è una vipera!

caroltehere
Cosa stai facendo? Non farti coinvolgere emotivamente, nooo!

caroltazza
Non distrarti, non prestare le spalle al nemico!

carolcry
Rooney, perché lo hai fatto!?!?!? Perché mi vuoi così male?!

No assolutamente, non ho sentito niente. NIENTE.
ben-piangepiange
Però vabbè, Carol gioca sporco, mettendo lì una cosetta attrice che io adoro e tutti questi vestiti d’epoca e la colonna sonora e blablabla delicate palette cromatiche.

Quando però uno dice Juliette Binoche che s’invaghisce di Chloë Grace Moretz ignorando i sentimenti dell’assistente lesbica Kristen Stewart uno dice: dai che è la volta buona.
Romina Falconi sogna Cracovia in una gif autoprodotta
Fun, fun fun!

Kristen Stewart che come al solito prende molto sul serio l’intera faccenda dell’essere mascolina e trasandatamente lesbo camionista intellettual chic.silsmaria2
Cosa può andare storto? Niente, sarà solo sano divertimento e un tot di scene sensual morbosette con al centro la Stewart che evidentemente a Olivier Assayas piace parecchio in questo ruolo.

Appunto.

Appunto.

Nota bene: c’era anche una lusinghiera inquadratura del posteriore della Stewart in versione mascolina e trasandatamente lesbo camionista intellettual chic, la trovate facilmente (lo dico anche ai maschi in ascolto).

Il film è Sils Maria. Il finale, nonostante sia dannatamente nebuloso (pun intended a mille, proprio) mi ha comunque devastato. typical
Che poi boh, non so se sono pronta ad apprezzare una storia lesbo a lieto fine, senza tonnellate di queer drama di quelli angst e peeeeeso sull’anima e sul cuore. Quindi forse le lesbiche incazzate hanno ragione.

Annunci